giovedì 3 dicembre 2009

Etimologia di colazione...

Che nome strano che è "colazione"! In inglese si dice breakfast, cioé l'interruzione (break) del digiuno (fast), in francese è petit déjeuner, cioé un piccolo (petit) pranzo (déjeuner), che a sua volta viene dalla parola “jeune”, digiuno. In croato è doručak, cioé qualcosa che arriva prima del pranzo (ručak) ed infine in tedesco è Frühstück, cioé un qualcosa/pezzo (Stück) che si mangia presto (früh). In spagnolo suona già un po' più enigmatica la parola desayuno ma con l'aiuto del dizionario si scopre che vuol semplicemente dire interrompere (-de) il digiuno (ayuno). Curiosando invece sul dizionario etimologico d'italiano scopro che anche la parola "colazione" ha un'origine abbastanza misteriosa perché viene dal latino "collatio, -onis", ovvero "il portare insieme più cibi" dal verbo conferre. Questo mi fa pensare che anche se con il passare del tempo l'abitudine è un po' passata di moda, anche stavolta gli italiani passano per quelli piu' mangioni, che non vedono la colazione come l'interruzione del digiuno (breakfast, desayuno) o come un qualcosa di piccolo come porzione (petit déjeuner, Frühstück) ma come un momento dove chi più ne ha più ne metta!

Effettivamente questa è anche la mia visione della colazione anche se ammetto che non sempre ho il tempo di prepararne una come si deve. Ieri invece ho fatto un'eccezione:-) Iniziavo a lavorare con il turno di mezzogiorno e mezzo: ora infausta sia per fare una grande colazione che per fare un piccolo pranzo. Quindi, ho fuso la colazione (breakfast) e il pranzo (lunch) insieme ed ho fatto magicamente un brunch, parola che in italiano non esiste perché nessuno lo fa! Giuro che mi ha dato l'energia giusta per arrivare a cena ed anche una grande dose di buonumore perché ero proprio contenta di quello che mi ero preparata! Ecco a voi alcune idee per la colazione:

caffé, caffellatte, cappuccino, thé o cioccolata calda
alcune fette di pane (di tipi diversi)
fette biscottate (spalmate di burro)
marmellate di ogni tipo
cioccolata o Nutella (anche se andrebbe boicottata)
uova strapazzate
succo di frutta
cereali
yogurt
yogurt con cereali e scaglie di cioccolato
qualche buona torta leggera fatta in casa

Ho iniziato con un caffellatte accompagnato da qualche fetta di pane con burro e marmellata (ai frutti di bosco). Dopodiché mi sono fatta due uova strapazzate e ho terminato con lo yogurt con cereali e cacao in polvere. Consiglio anche di fare qualche volta anche la torta alle mele che è buonissima a colazione o di mangiare qualche pezzo di frutta.

Per gli amanti del brunch segnalo a Ginevra due posti molto carini: il primo "Fleurs de Marie" in Rue de la Faucille 8, (tel. 022 733 4730) e l'altro a Carouge a "ô calm" in rue Ancienne 36, (tel. 022 301 22 20). Una curiosità "ô calm" (che io pensavo fosse portoghese) sta invece per "Comme a la maison", cioé "Come a casa nostra" :-)


2 commenti:

  1. Con il termine "colazione" si indicava, soprattutto nel nord italia e fino al secondo dopoguerra, il pranzo (quest'ultimo invece designava la cena). Per questo al nord si continua a dire "prima colazione", ossia un piccolo pasto prima del pranzo. A colazione gli italiani non sono mai stati dei mangioni.

    RispondiElimina
  2. Non è possibile che la parola "colazione" si riferisce al riunire dei familiari, non solo per mangiare il primo pasto del giorno ma anche per communicare o discutere con loro gl'impegni del giorno?

    RispondiElimina