mercoledì 23 dicembre 2015

Capodanno - Prvi Januar - (1987) - Rani Mraz (Đ. Balašević)


Dal singolo dei Rani Mraz: Prvi Januar (popodne), 1979



E' con immenso piacere che vi presento oggi un'altra traduzione di B. fatta e inviata da Matteo che sembra essere il piu' assiduo lettore del blog senza aver mai toccato neanche con un clic il post sul FCE d'inglese (se no.. troppo facile!). Mi raccomando, chi mi conosce non confonda Matteo iz Rima (conosciuto a Zagabria nel 2002) con Matteo iz Brescije (come lo chiamo io) che si occupa e si cimenta anche lui in serbo - croato - bosniaco con trattino senza trattino e invertendo a caso gli ordini degli addendi :-)

Questa canzone non l'avevo mai sentita e sono stata contenta di averla conosciuta grazie a Matteo. Il titolo abbiamo deciso di tradurlo "Capodanno" anche se letteralmente sarebbe "Il primo gennaio". Vi lascio la sua traduzione con anche un tocco di dialetto bresciano (del resto non siamo mica all'università! Qui si puo' anche fare delle cose meno serie, fortunatamente :-)

Ho inserito una versione cantata insieme a Verica Todorović, che insieme a Balašević formo' un primo duetto chiamato Žetve che poi nel 1977 si amplio' con Vladimir Knežević Knez Bora Đorđević e Biljana Krstić e prese il nome di Rani Mraz. Mi sembrava carina la canzone a due voci visto il testo :-)

Il testo originale della canzone lo trovate QUI.

Ecco a voi la traduzione di Matteo iz Brescije.


(lui)

Pronto, ehi ciao, sono io
forse non riconosci la mia voce?
ti ho chiamato, ma tu non c'eri
pota*, bevo un po'
lo so, non è la soluzione

niente, ti auguro buon
anno nuovo, ciao

A mezzanotte pensa a me, a noi
pensa all'isola di Solta**, ai bambini e ai balli
forse il primo gennaio porta un po' di salvezza
a mezzanotte pensa a me, a noi
guarda dalla finestra quando le lancette si sovrappongono
la fantasia ti porterà come un tappeto magico
non permettere che la neve copra le tracce
 

(lei)

Pronto, sono qui con gli amici
dai vieni anche tu
si, anche lui è con me
e con cio'?
ho sentito
che sei da qualche parte in montagna
ma vieni, desidero tanto
baciarti
ora


*  "Pa eto" é stato tradotto qui con il bresciano "pota". In toscano non so come di direbbe, credo qualcosa come "icché tu voi fare..."

** Solta é un isola croata della Dalmazia

6 commenti:

  1. Matteo iz Brescije2 gennaio 2016 00:36

    Ehi, grazie per la pubblicazione!
    La canzone l'ho scelta in maniera casuale, come ho già scritto altrove, principalmente perchè mi piaceva la musica, e poi perchè il titolo era pefetto per il periodo.
    E' una bizzarra storia d'amore, la situazione non è chiara: il "lui è con me" chi è? Un ex? Uno spasimante? Oppure è proprio il suo uomo???
    Per la traduzione ringrazio Sonja, diciamo che io sono lo scribacchino :-)

    RispondiElimina
  2. Ma guarda io non sono particolarmente vispa in queste cose ma la situazione qui mi sembra abbastanza chiara: lei è a una festa, sta con il suo uomo attuale ma ha voglia di rivedere un suo ex, quindi lo chiama e gli dice (in fiorentino): "Oh via! vieni, se c'è lui e unn'importa, ho voglia di vederti e darti un bacio :-) Secondo me la visita all'isola di Solta (ora mi ha incuriosito, vado a vedere dov'è) non era stata solo una vacanza turistica :-) !! Poi mi sbagliero'...! Sretna nova godina Matteo iz Brescije, allora "2016 Djordje per tutti" ?!!! :-)

    RispondiElimina
  3. Sretna nova godina tebe!! (sempre ammesso che sia corretto!)
    La situazione sarà abbastanza chiara, ma sicuramente fuori dal comune, almeno per i nostri standard. Ma quelli della società jugoslava mi sa che sono sempre stati differenti dai nostri. Ho sentito storie di famiglie molto particolari, impensabili da noi nel dopoguerra quando la famiglia era una e ipertradizionale e stop.
    A maggior ragione poi, nel periodo in cui è uscita la canzone (fine anni '70), mi immagino quale potesse essere lo stile di vita dell’intellighenzia della Jugoslavia socialista e libertina...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Effettivamente scrivi delle cose interessanti.. io ho solo letto la canzone (che poteva essere per me anche spagnola o inglese) e non mi sono messa per niente a pensare al contesto sociale della Jugoslavia anni '70!

      Elimina
  4. ah, ovviamente "2016 Djordje per tutti" o yeah!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si infatti mi sa che adesso con calma mettero' un nuovo percorso "2016 Djordje per tutti". A questo punto pero' per salvare l'altro percorso "lingua serba" bisognerà tradurre anche qualche altro gruppo... :-) !

      Elimina