mercoledì 27 gennaio 2016

Brontolone - non mi piace - Namćor -ne volem (1996) - Balašević

... se il 2016 deve essere l'anno di Djordje, che lo sia!! Peccato che nel frattempo dovrei preparare un esame di tedesco e non so dove trovare il tempo! Del resto quando Matteo iz Brescije e tutta la sua famiglia mi manda le canzoni di B. sfondano una porta non aperta ma di piu'... e io non resisto! 

Ecco quindi ancora una nuova traduzione.. se non sbaglio in questa é stata coinvolta tutta la famiglia italo-croata di Matteo... compreso un tête-à-tête con la suocera e l'aiutino da casa dal cugino della Vojvodina per il termine "restoteke"... che sembra sia un termine che significa "diskoteke"... come non averci pensato prima!! :-) HVALA SVIMA... davvero :-) Anche perchè questa era davvero tosta come traduzione!! Non so se avete presente la difficoltà di questa canzone.. io penso che neanche con 5 vocabolari (croato-italiano, serbocroato - italiano, serbo-francese... e tanti altri che ho a casa...) sarei mai riuscita a tradurla!!

E grazie anche a chi ci corregge a tutti l'italiano a mezzanotte e un quarto di notte!! Evviva il nostro correttore di bozze :-) !!



Dall'album: Na posletku (1996) 



Anche qui abbiamo avuto discussioni sul titolo... La canzone porta due titoli: il primo Namcor (brontolone) e l'altro "ne volem" (non amo / non mi piace). A Matteo ha fatto venire in mente Non gradisco di Francesco Moro, a me L'avvelenata di Guccini o anche Cirano.. c'è infatti chi mi prende in giro - forse anche giustamente - dicendo che io sono ferma al '77 con l'album "Radici" di Guccini..... (... ed è gentile perché l'album é del '72 :-) E vogliamo citare anche Rino Gaetano con Nuntereggaepiu'??? Menomale che c'è Matteo che porta una ventata di modernità al mio blog :-) !!

Detto questo, vi lascio leggere cosa non piace a Djordje. Oh, lo perdono solo perché è lui perché il verso sul burek non mi é mica andato giu' :-)

I video dal vivo su youtube avevano un audio pessimo, allora ho scelto questo con l'imagine dei cavalli :-) 

Ultima cosa: se avete sentito dire che i concerti di B. possono anche durare 10 ore (sarà una leggenda metropolitana?), beh immaginate questa canzone moltiplicata per tutte quelle che ha fatto nella sua carriera... (.. e dice che le fa TUTTE!)

Il testo originale lo trovate QUI.

Buona lettura!


Non mi piace
nessuno, oh bambola, questa è la mia natura
come la vecchia canna fumaria è piena di fuligine
 

così un sacco di fumo è passato attraverso di me.


non mi piacciono

le zie, gli zii, il cognato, i vicini di casa,
li appendo all'attaccapanni

da loro non arriva niente di buono


non mi piacciono

i venditori di semi, le zingare, i suonatori di trombe
il burek, le pisciate per strada
mi riportano indietro al mio bel paesello

non mi piacciono

i saltatori, il diesel, i negozianti

le discoteche, i suonatori di tambura*
Ogni canzone la accorciano di almeno una strofa
A loro vaffan....
 

ma a te ti amo, questa è la verità
tu sei il mio unico amore
vendo la nostra grande catapecchia al metro quadro**
anche se fosse cento volte del nonno
per comprare quattro cavalli rabbiosi
e li attacco alla nuvola
per scappare con te dove nessuno ci conosce



non mi piace
quando le mie mutande mi entrano, lì dove entrano
quelli che si preoccupano degli affari altrui,
non mi piace il nocciolo dell'amarena nello strudel

non mi piacciono

l'ignorante, il gratis, gli incravattati
l'ipocondriaco che ha paura,

che gli venga un cancro se pensa troppo

non mi piacciono
i cani aggressivi e i loro padroni
i marciapiedi pieni di merda
le impiccione quando corrono alla finestra

non mi piacciono
i ladri che guidano le auto altrui
che sanno l'alfabeto a metà
che muovono la bocca mentre spiano dalla finestra
non solo non mi piacciono, ma mi fanno proprio schifo

a te ti amo, questa è la verità
tu sei il mio unico amore
vendo la nostra grande catapecchia al metro quadro
anche se fosse cento volte del nonno

compro una barca a due remi

e quel cappello grande
per salpare con te dove nessuno ci conosce

non mi piacciono
i deliranti e i malati di nervi
prima li lasciavano uscire solo per il fine settimana

adesso li piazzano direttamente di fronte alla telecamera


non mi piacciono
tutte le lesbiche, scusatemi,
le maghe, i travestiti,
che questi signor-donne non se la prendano


non mi piacciono
la cintura blu su mantello blu***
la brigata partigiana****, la settima potenza,
tralla-llero attraverso Okucani

non mi piacciono
le elezioni, la televisione, i manifesti pubblicitari
basta, se credi in dio
il manicomio è rimasto aperto
a porte spalancate, controllate vi prego


a te ti amo, questa è la verità
tu sei il mio unico amore
vendo la nostra grande catapecchia al metro quadro
anche se fosse cento volte del nonno

compro un isolotto di sabbia sul Danubio
con un boschetto storto
per nasconderti dove nessuno ci conosce.


cosa è questo – [assolo di sax nella canzone]
ih, non  mi piace l'assolo!
aaah, questo è un sax soprano
proprio quello che non mi piace!


non mi piacciono

gli altezzosi, i sobri, quelli che fanno jogging
a questi gli viene un ictus prima di tutti
quello che si ingozza non mi garba

non mi piace

che dappertutto si senta “mi dai”
o si elemonisi o si prenda a prestito

fottiti, non ho mai elemosinato


non mi piacciono

i secchioni, sempre i voti migliori
i fascistoni e le sette,
non mi frega niente  del Tibet o della Birmania

non mi piacciono

l'avarizia, gli intellettuali,
che girano i pollici come se fossero importanti,
puoi comprarli per uno Spritz e una Kavurna*****

a te ti amo, questa è la verità
tu sei il mio unico amore
vendo la nostra grande catapecchia al metro quadro
anche se fosse cento volte del nonno

il cuore spezzato in due
l'amore è un peso enorme
addirittura il fatto di amarti così tanto, non mi piace


* tambura = una sorta di mandolino 
** lett: al gomito – unità di misura - lakat
*** la polizia 
**** sesta licku: brigata partigiana
***** kavurma: tipico salame

5 commenti:

  1. Matteo iz Brescije29 gennaio 2016 00:13

    un grande complimento a tutti quelli che hanno contribuito perchè l'impresa era davvero dura.
    un brindisi a tutti sull'asse balcantoscolombardofrancosvizzero :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. che ne pensi della traduzione di "casaccia" con "catapecchia"? Comunque adesso riposiamoci un po'... se riesco a resistere :-) oppure buttiamoci su canzoncine un po' piu' facili.. io per esempio ho già tradotto "Oprosti mi Katrin", una scemenza di canzone (pero' al mio livello) pero' carina dai... la leggerai.. è in correzione da una mia amica croata.. appena é pronta sforno anche questa :-) !!

      Elimina
    2. Matteo iz Brescije31 gennaio 2016 23:44

      catapecchia è geniale

      Elimina
    3. comunque abbiamo ancora due dilemmi: "anche se fosse cento volte del nonno" non é proprio bello in italiano e poi quel "bosco storto suona veramente male.. ma non abbiamo trovato (per ora) di meglio!!

      Elimina
  2. Si Matteo é stata una bella avventura... piu' che altro prima di tutto faccio i complimenti a voi... poi pero' anche a Lorenzo (il Maso per gli amici) perché non conoscendo la versione originale in serbo l'ha letta solo in italiano e in certi punti mi diceva: "Ma che vuol dire questo???? Non significa nulla in italiano!!!" (per me invece era tutto chiaro perché conoscevo l'orginale e come era stato tradotto...) e allora c'è stato un piccolo ritocchino che effettivamente fa scorrere meglio la versione in italiano!! Grazie soprattutto a voi comunque, davvero!

    RispondiElimina