lunedì 16 febbraio 2015

Ristoranti a Ginevra e dintorni

sabato 14 febbraio 2015

Baccalà alla livornese


 
Direttamente dal libro del Petroni e già nelle nostre pance da un'oretta, ecco qui la ricetta semplicissima del baccalà alla livornese! Piccola precisione: il merluzzo è pesce fresco, il baccalà è merluzzo salato e successivamente essiccato al sole (o con altri procedimenti artificiali) ed infine lo stoccafisso è merluzzo essiccato all'aria senza aggiunta di sale. Io ho usato il merluzzo (cabillaud in francese), quindi ho barato un po'. Ma si sa che la vita del cuoco italiano all'estero è sempre molto dura! 

Ingredienti per 4 personne:

800g di baccalà (o merluzzo)
400g di pomodori pelati
1 cipolla tagliata a fettine sottili
3 spicchi d'aglio
prezzemolo 
rosmarino
farina
olio d'oliva
sale e pepe

Dunque, si parte dal pesce, si lava, si asciuga e si cerca di eliminare le lische (a me non è riuscito, qui lo dico e qui non lo nego!). Si taglia a pezzettini abbastanza piccoli (Paolo dice di 5-7cm), si infarina e si frigge in poco olio con uno spicchio d'aglio e qualche foglia fresca di rosmarino. Poi si mette a scolare in carta da cucina.
In un'altra teglia si prepara il sugo: cipolla tritata fine fine, 2 spicchi d'aglio, olio, polpa di pomodoro e un po' di sale e pepe. Paolo dice sempre di lasciarlo cuocere mezz'ora, a me sembrava un po' eccessivo. Ma si sa che è bene si aver un buon maestro ma poi bisogna saper improvvisare anche noi :-) 
Quando il sugo è pronto far ripassare il pesce per altri 10 minuti, aggiungere il prezzemolo e servire.