sabato 22 dicembre 2012

Dado vegetale fatto in casa

Perchè ti metti a cucinare alle 10 di sera? E soprattutto il dado vegetale che si trova al supermercato a 2 euro?
Risposta: perchè anche i dadi vegetali biologici hanno degli ingredienti che fanno paura, come per esempio l'olio di palma che è lo stesso usato per fare la Nutella e proprio ultimamente sotto accusa in Francia per recare danni notevoli alla salute nonchè all'ambiente.
Ecco quindi una ricetta semplicissima per preparare il dado vegetale. Il tempo di preparazione è di due orette scarse ma lo potete usare per mesi tenuto in freezer (e il sale grosso fa si che non si solidifichi quindi potete tranquillamente prendere un cucchiaino ogni volta che ne avete bisogno).
Il mio consiglio: usate tutte le verdure che vi piacciono, mettendo certamente degli odori come prezzemolo, rosmarino e salvia che daranno un gusto forte al dado. Per il resto le porzioni devono essere di 1/3, cioè un terzo di sale grosso per la quantità di verdure scelte. Io ho messo 300g di sale grosso per 900g di verdure. Mi sono venuti due barattolini abbondanti.














Ingredienti:

900g di verdura:
cipolla bianca
cipolla rossa
porro
zucchina
carota
sedano
zucca

rosmarino
salvia
prezzemolo
alloro

300g di sale grosso

Tagliate tutta la verdura a pezzettini. Mettete in una pentola e coprite con il sale. Non vi preoccupate che non si attaccherà. Fate cuocere per un'ora e mezzo a fuoco basso. A cottura ultimata mettete nel mixer. Se fosse ancora un po' troppo acquoso rimettetelo per un po' a cuocere.



martedì 18 dicembre 2012

Zuppa di lenticchie rosse e riso

Con una mamma vegetariana o quasi, a casa nostra le zuppe di legumi sono all'ordine del giorno... Visto che l'acquisto del ricettario "Cucinare i Legumi" di R. Passione non mi ha completamente entusiasmato, nonostante qualche ricetta interessante, oggi ho preso spunto da una ricetta trovata su internet ma l'ho modificata secondo i nostri gusti.
Chiaramente potete sostituire le lenticchie rosse con quelle che piu' vi piacciono. In questo link troverete qualche esempio. A me piacciono anche le lenticchie rosse con la zuppa di funghi, mentre di solito faccio le lenticchie marroni con la classica zuppa (ma non in questo caso). Quelle verdi, piu' piccole (che ho appena scoperto si chiamano "di Puy"!), le uso quando faccio prevalentemente   ricette indiane.

Ingredienti per 4 persone:

- 1 cipolla
- 1 sedano
- 1 carota
- 200g di lenticchie
- 200g di riso
- passata di pomodoro
- sale e pepe
- brodo (o miso*)
- prezzemolto tritato fresco

Fate soffrigere la cipolla, il sedano e la carota precedentemente tritati in un po' d'olio. Appena appassiscono aggiungere le lenticchie. Ripassatele qualche minuto, poi mettete un pizzico di sale e aggiungete il pomodoro (chi tanto, chi poco, dipende dai gusti). Dopo 5 minuti aggiungere il riso, ripassare qualche minuto e aggiungere il brodo. Cuocere fino a cottura del riso. Appena pronto condire con pepe e qualche foglia di prezzemolto tritata fresca (buooooooonissima!)
* Al posto del brodo, specialmente quando usiamo i cubetti di brodo già pronti, si puo' usare un cucchiaino di miso a fine cottura. In questo caso io evito allora di mettere il pepe.

lunedì 17 dicembre 2012

Zucchine alla scapece di Angelica

Un modo semplice e gustoso di preparare le zucchine come contorno! Un ringraziamento particolare ad Angelica, che ha portato per un po' a casa nostra -a nord delle Alpi-  i sapori della città Partenopea!

Ingredienti:

zucchine
olio per friggere
sale
aceto balsamico
foglie di menta

Tagliare le zucchine a rondelle (spessore a piacere) e friggerle nell'olio caldo. Controllare sempre la cottura altrimenti si bruciano. Quando sono cotte disporle in un piatto su della carta assorbente facendo uno strato di zucchine, sale, aceto balsamico e menta. Questo procedimento va ripetuto per ogni strato di zucchine fino ad esaurimento degli ingredienti.

Conchiglie aux courgettes et aubergines

Voici le link original d' nous avons pris la recette. Je dis "nous" car cette recette est une des spécialités de mon copain! Il s'agit d'un plat qu'on peut très bien rechauffer le lendemain ou le manger même froid :-)

Ingrédients:

400g de pâte de blé dur
400d de courgettes 
400g d'aubergines
huile d'olive vierge extra (HOVE)
sel
parmesan

Pour le pesto:

la moitié d'une gousse d'ail
huile
50 petite feuilles de menthe
30gr de pignons
1 cuillière à soupe de parmesan

Sur comment cuire bien les pâtes al dente voir mon post "Comment faire cuire les pates?".
Vous pouvez aussi trouver des indications de cuisson sur la boîte de pâte à blé dur (parmi Barilla, De Cecco, Agnesi, Voiello). Si la boite dit 10 minutes il faut que vous égouttiez la pâte à la dixième minute PILE :-) !!

Entretemps préparez la sauce. Coupez les courgettes et les aubergines en petits morceaux (de la forme que vous désiderez) et mettez les à revenir avec un peu de huile d'olive vierge extra dans deux poêles différentes. Dès qu'elles sont molles ajoutez un peu du sel.

Préparez le pesto en mettant tous les ingrédients dans le mixer et ajoutez cette sauce aux pâtes que dans cette recette specifique doivent vraiement être al dente (surtout si vous les manger le lendemain il faut qu'elles soivent égouttées même 2 minutes avant la date qui figure sur la boîte). Puis ajouter du parmesan.


domenica 16 dicembre 2012

Cucina di cartone fai da te



Ecco qua il mio capolavoro. Io che di solito riesco a malapena attaccare un quadro!

Primo consiglio: se é riuscita a me, puo' riuscire a tutti.
Secondo consiglio: prendetela come un'idea, come ho fatto io dal sito di questa mamma che ringrazio per l'idea illuminante.
 
Io l'ho fatta rossa e nera perché volevo farla simile alla nostra cucina vera. Pensavo che una piccola cucina in miniatura come quella di mamma e babbo avrebbe fatto troppo felice mia figlia.
E.. avevo ragione! Oggi, il suo secondo compleanno nonostante la gastroenterite, si è messa a preparare pappe, latte e caffé a tutti!

Dunque, ecco cosa vi serve:

DI CARTONE:

- due scatole grandi della stessa dimensione, l'altezza calcolatela in base a votra figlia. Per la mia che ha 2 anni volevo trovare una con l'altezza di 50cm ma alla fine mi sono accontentata di 40. Non è facile trovare due scatole della stessa dimensione, dopo aver cercato negli scarti del Carrefour sono andata a comprarle all'Ikea (2 per 5 CHF)

- una scatola piu' piccola che farà da forno (quella l'ho trovata per caso per terra nel parcheggio del supermercato :-)

- una scatolina ancora piu' piccola che servirà per mensolina/scolapiatti da mettere in alto

ACCESSORI:

- un contenitore del tapperware che farà da acquaio/lavello

- un rubinetto che potrete facilmente recuperare da qualsiasi bagnoschiuma finito

- 4 colli di bottiglia da agganciare dietro + relativi tappi

- la metà di una spugnetta da cucina per lavare i piatti

- ganci da cucina

CARTA E ATTREZZI DA LAVORO:

- carta adesiva del colore da voi desiderato (per me rosso, nero e una con immagini di animali perché mia figlia ne va matta)

- scotch adesivo rosso e nero per le rifiniture

- scotch  normale da traslochi

- ovviamente: penne, lapis/matite, almeno 1 metro e/o squadre, forbici, volendo il compasso potrebbe aiutare. Ammetto che un piccolo coltellino svizzero mi ha aiutato non poco per le rifiniture

- se volete anche i coccini di cartone: un po' di cartone, forbici, carta da giornale, Vinavil o simile, un pennello e acquarelli

- spago da cucina per appendere bene la mensola con ago con cruna grande perché se no con lo scotch cade dopo 5 minuti

LAST BUT NOT LEAST:

-La vostra fantasia !!!


PROCEDIMENTO:


Prendete la prima scatola di cartone grande. Sul lato davanti ritagliate due rettangoli: uno in basso a sinistra che servirà da dispensa e l'altro un po' piu' in alto a destra che sarà il forno (calcolate la misura in base alla scatolina piu' piccola che avete trovato). Sopra il forno fate 4 buchi che serviranno per mettere i pomelli delle piastre e dietro i colli di bottiglia (quindi non troppo attaccati).
Sulla parte superiore ritagòiate a sinistra un rettangolo per il lavello/acquaio e subito sopra un buco per il rubinetto (calcolate che deve essere abbastanza vicino al lavello). Il primo cartone é pronto.
Inserite la prima scatolina piu' piccola nel buco del forno mettendo lo scotch dappertutto e tenendo un lato fuori che sarà sarà lo sportello del forno (Io non sono riuscita in nessun modo a chiuderlo del tutto, vedete voi se vi riesce...)




Prendete la seconda scatola di cartone e attaccatela sopra alla prima con molto scotch da traslochi.
Tagliatela con coltello o trincetto per dare la forma della cappa come da figura qui sotto:




Ritagliate a questo punto di nuovo il rettangolo del lavello e il buco del rubinetto (se non trovate bene le misure rovesciate la prima scatola e tracciate con un lapis/matita le dimensioni e ritagliatelo da sotto). Nel dubbio tenetevi sempre piu' stretti che larghi perché ad allargare c'è sempre tempo mentre stringere é più complicato (anche se si puo' fare con molto scotch).


Ora iniziate ad applicare i fogli adesivi secondo la vostra fantasia. Per i pomelli usate lo scotch adesivo. Ritagliate quattro cerchi adesivi neri con il compasso (o qualcosa di simile) e attaccateli a mo' di piastre.
Rivestite anche l'interno del forno. Io ho fatto anche una specie di teglia aggiuntiva che pero' non ho fissato a metà. Miracolosamente il forno si chiude un po' (anche se male). Davanti ritagliate una finestrella e attaccateci un foglio trasperente (che troverete sicuramente in casa!)

Quando avete finito mettete il tapperware e fissate il rubinetto con un po' di colla (ma io dubito che regga molto...).


Nel rettangolo in basso a destra fate in alto a sinistra un buco con un ago dalla cruna grossa nel quale ho fatto passare ben 3 fili di spago da cucina. Fate passare il filo dentro ad un canovaccio e fate la stessa cosa dall'altra parte facendo un foro nel lato sinistro interno del forno. Mettete un pezzettino di scotch adesivo per coprire lo spago bianco.

Attaccare infine l'altra scatolina in alto a sinistra fissandola con altro spago come spiegato sopra. Avevo comprato dello scotch biadesivo che è caduto nel giro di mezz'ora!

E ora arredatela a vostro piacimento e soprattutto a piacimento di vostro figlio!


Inoltre, se avete tempo potete anche preparare delle tazzine e piattini di cartone in miniatura. Prendendo ispirazione da questo sito inglese purtroppo sono riuscita a fare solo una tazzina + piattino e una pentola + coperchio (ma per la pentola ho barato e preso un tappo di biberon che non usiamo piu'). Vi assicuro che per mia figlia non c'è differenza tra queste in cartone e quelle di plastica che le sono state regalate dopo!