martedì 9 giugno 2015

Lingua croata - Lezione n. 4 - L'aggettivo

L'aggettivo concorda con il sostantivo in numero (singolare o plurale), genere (maschile, femminile e neutro) e al nominativo ha le stesse desinenze del sostantivo che abbiamo visto nella lezione 3.

Qualche esempio (per ora solo al nominativo, il caso del soggetto):

- il maschile termina in consonante, es. leptir je lijep (la farfalla è bella)

- il femminile termina in a, es. majka je lijepa (la madre è bella)

- il neutro termina in o quando il sostantivo termina in consonante non palatalizzata, es. selo je veliko (il villaggio è grande) 

oppure in e quando il sostantivo termina in consonante palatizzata (cioè tutte le lettere tipiche del croato che non ci sono in italiano come ć, č, , đ, j, lj, nj, š, ž. Si chiamano palatali perchè per produrle è necessario sbattere la lingua contro il palato), es. sunce je vruće (il sole è caldo).

Qualche esempio:

djevojka je lijepa (la ragazza è bella) - dječak je simpatican (il ragazzo è simpatico) - knjiga je zanimljiva (il libro è interessante) - more je miran (il mare è tranquillo) - selo je pusto (il villaggio è deserto) - polje je veliko - (la campagna è grande) - auto je crno - la macchina è nera - muž je mlad (l'uomo è giovane)


Dečko je lijep :-) / il ragazzo è bello!



Attenzione che in questo caso "dečko" (ragazzo/ragazzetto) non è neutro come potrebbe sembrare, anche se termina in o. E' solo un diminuitivo di "dječak" (ragazzo) che termina infatti in consonante. Vedremo in seguito come ce ne sono diverse d'eccezioni, anche tra i femminili. Ora pero' impariamo le regole, in seguito le eccezioni :-)

lunedì 8 giugno 2015

Torta al cioccolato

Questa torta al cioccolato mi è venuta benissimo! L'abbiamo portata alla kermesse della scuola della mia bambina, che ancora non ho capito bene la traduzione in italiano, ma visto che si trattava di stand al giardino pubblico organizzati dai maestri con giochi e cibo per grandi e bambini, penso che la traduzione piu' appropriata sia: festa :-)

Ingredienti:

200g di burro a temperatura ambiente
200 di zucchero
100g di cioccolato fondente fuso a bagno maria
5 uova (tuorli e albumi, tutto)

200g di farina
50g cacao in polvere
mezza bustina di lievito
un pizzico di sale

50g latte fresco

Per prima cosa fondete il cioccolato a bagno maria (mettete i pezzi dentro un barattolino e inseritelo a sua volta in un ciotolino piu' grande con dell'acqua).
Schiacciate con una forchetta il burro e volendo usate anche le fruste. Aggiungete a questo punto lo zucchero e dopo le uova, una per una amalgamandole bene. Infine il cioccolato che nel frattempo si sarà fuso.
In un'altra ciotola setacciate la farina, il cacao amaro e il lievito. Una volta setacciati aggiungenteli al composto di uova alternando con l'aggiunta di un po' di latte.
Imburrate e infarinate una teglia da forno e metteteci il composto che dovrà cuocere un'oretta a 180 gradi.